#attentialdosso

Siamo convinti che ce la faremo tutti e quando ripartiremo, quando avremo vinto questa battaglia collettiva, da squadra e non da singoli individui, ci guarderemo con occhi diversi, scopriremo altre sfumature che prima sembravano banali, superflue. Mai, come in questi giorni, siamo lontani fisicamente tra di noi, ma per certi versi siamo molto più vicini di sempre, perché siamo tutti nella medesima condizione

Non è il nostro campo, ma è il nostro mondo . È servito tempo per capire la reale portata di questa pandemia. Per comprendere che passeggiare per strada, baciare i propri figli, esultare dopo un canestro, darsi il cinque, stringere la mano a un amico sarebbe diventato un gesto da evitare, già, sbagliato, dannoso. Il nostro campo è il parquet, le palestre, il basket e non ha confini. Ce lo sta insegnando questo nemico micidiale ed invisibile. E’ un virus che corre veloce e per sconfiggerlo ci vuole tempo, ovvero capacita’ di adattamento. Non abbiamo difese ma siamo in partita e di certo non molleremo.

A.S.D. Dossobuono Basket